La celebre Route 66 in pericolo: visitarla entro i prossimi due anni

Uno dei simboli più importanti degli Stati Uniti d’America, il sogno on the road di migliaia di turisti proveniente da ogni lato del pianeta, la storia americana raccontata attraverso miglia di asfalto grigio.

Parliamo della celebre Route 66. Un’icona intramontabile, o almeno questo è ciò che si credeva.

La famosa highway statunitense – inaugurata nel 1926, lunga 4mila chilometri da Chicago a Santa Monica e protagonista delle grandi migrazioni verso Ovest – infatti, è in pericolo a causa dei tagli federali derivanti dalla presidenza Trump.

Tra due anni scadrà il National Route 66 Corridor Preservation Program, che dal 1999 fornisce i finanziamenti per la tutela e il restauro delle attrazioni, come cartelli o alberghi, che circondano la famosa strada.

Tale provvedimento, inoltre, ha permesso all’economia statunitense basata sul turismo, di incrementare notevolmente i propri profitti: ad essere a rischio, dunque, è anche il futuro di molte famiglie americane.

Una possibile soluzione deriva da una proposta di legge bipartisan che mira a trasformare la Route 66 in National Historic Trail. In questo modo, la celebre highway continuerebbe a ricevere finanziamenti dal Governo.

In vista di un futuro incerto, tutti coloro che sognano un viaggio on the road negli USA lungo la famosa Route 66, farebbero bene a realizzare questo sogno entro i prossimi due anni.

Il rischio, infatti, è quello di veder spegnersi la magnificenza di un percorso storico e caratteristico che ha fatto sognare e regalato un futuro a milioni di persone.

Il compagno di viaggio ideale: quali caratteristiche deve avere?

Durante un viaggio o una vacanza, la compagnia è importante tanto quanto la destinazione.

Per ciascuna tipologia di esperienza vi è un compagno di viaggio ideale, ma vi sono delle caratteristiche comuni che è bene ricercare nelle persone che scegliamo per vivere una nuova avventura.

 

#1 PAZIENTE ED OTTIMISTA

Durante un viaggio, capitano numerosi imprevisti. Il compagno di viaggio ideale deve rimanere calmo, aiutarvi ad affrontare il problema senza perdersi d’animo ed essere consapevole del fatto che un piccolo intoppo non rovinerà il vostro viaggio.

 

#2 CURIOSO

Entusiasmo, voglia di scoprire nuovi luoghi, di assaggiare cibi esotici, di provare un nuovo sport: sono solo alcune delle caratteristiche del compagno di viaggio ideale.

 

#3 SOCIEVOLE

Il compagno di viaggio ideale è simpatico e altruista, ha voglia di conoscere nuove persone ed immergersi nella cultura del Paese ospitante.

#4 RISPETTOSO E AUTONOMO

Il rispetto verso una nuova cultura e verso gli spazi altrui è fondamentale, in senso fisico quanto psicologico; necessario, inoltre,

 

#5 ORIGINALE

Un compagno di viaggio coraggioso ed intraprendente può fare la differenza. Esperienze particolari ed uniche possono impreziosire una vacanza al punto da renderla indimenticabile.

 

#6 STESSO BUDGET

Vacanza low cost o di lusso? Il compagno di viaggio ideale condivide le nostre idee e i nostri obiettivi circa lo stile e le spese di viaggio.

Non conosci nessuno adatto a condividere il tuo prossimo viaggio? Esistono molti forum e app nei quali trovare i compagni di viaggio perfetti per vivere un’esperienza indimenticabile.

Trovali e… parti!

Come imballare un quadro da spedire

Materiali necessari per imballare un quadro

 

Pluriball (film a bolle)

Nastro adesivo di carta

Nastro da pacchi in PVC

Carta da pacchi o Scatola di cartone

Forbici

 

Materiali extra per imballare opere di grande valore

 

Scatole di cartone

Angolari in espanso

Etichette adesive o indicatori di shock

 

Come imballare un quadro di medio valore

 

Nel caso in cui il quadro sia protetto da una cornice con vetro, è opportuno disporre uno strato di nastro adesivo da un angolo del quadro all’angolo opposto, a formare una X.

Questo semplice procedimento servirà a mantenere il vetro unito in caso di rottura. Per non lasciare tracce, è consigliato servirsi del nastro di carta tipicamente utilizzato dagli imbianchini.

A questo punto, è possibile procedere con l’imballaggio del quadro, rivestendolo con due strati di pluriball (il film a bolle), ponendo particolare attenzione alla protezione della parte anteriore.

Per garantire la riservatezza sulla natura dell’oggetto durante la spedizione, è opportuno avvolgere il quadro con la carta da pacco e poi sigillarlo con abbondante nastro adesivo da pacchi in PVC neutro.

Inoltre, è possibile segnalare la natura “Fragile” del pacco, per garantire ulteriore protezione durante il trasporto.

In caso di spedizione cumulativa di più quadri, la carta da pacchi può essere sostituita con una scatola di cartone, facendo attenzione a riporre i quadri vetro contro vetro, separandoli con uno strato di pluriball.

Come imballare un quadro di valore elevato

 

La spedizione di quadri di valore inestimabile, richiede alcune accortezze in più.

Ad esempio, al posto della scatola di cartone può essere utilizzata una cassa in legno compensato, in grado di proteggere maggiormente il quadro da eventuali urti.

Inoltre, è opportuno proteggere gli angoli del quadro attraverso l’utilizzo di angolari in espanso.

Sulla scatola, infine, è possibile apporre delle etichette o indicatori di shock per evitare il capovolgimento del pacco.

 

3 libri per chi ama viaggiare o pensa di trasferirsi

Fare un viaggio indimenticabile è un’esigenza sentita da molte persone. Vacanza all’insegna dello sport o viaggio on the road, da soli o in compagnia: ciò che conta è che sia Emozionante.

Spesso, tuttavia, manca quel pizzico di coraggio in più. Manca la forza di uscire dalla routine quotidiana, fatta di lavoro e impegni di famiglia.

Ecco, allora, 3 libri da leggere per sognare e scegliere di vivere un’esperienza come quella del protagonista dell’opera.

 

#1 Sulla strada giusta, di Francesco Grandis

Un’opera tutta italiana, ricca di spunti di riflessione. “Sulla strada giusta” fornisce una visione nuova sulla vita dell’italiano medio. L’autore stesso descrive così il proprio manoscritto:
“Se ne avessimo l’occasione, ti racconterei di quando ero un giovane ingegnere, convinto di aver trovato la sua posizione nel mondo, e di quando scoprii, invece, di essere finito in una gabbia.

Di quando lasciai quel posto sicuro in piena crisi economica, per affrontare il mio crollo personale. Di come trovai la strada giusta durante un lungo viaggio, del mio lavoro nomade e dei Paesi che seguirono. Di come mollai tutto ancora una volta per scrivere e condividere la mia esperienza. E sopra ogni cosa, ti parlerei della mia
ricerca della Felicità.

Non sono un arrivato ma solo un uomo in cammino, e il libro che stai guardando è il racconto del mio percorso.”

 

#2 Vagabonding: l’arte di girare il mondo, di Rolf Pott

La protagonista di questo libro si chiama Libertà. La libertà di scegliere, di andare via, di vagabondare, di distaccarsi dalle cose materiali. La libertà di seguire i propri sogni e realizzarli.L’opera fornisce al lettore consigli utili sia dal punto di vista spiriturale che pratico.

#3 Il Grande Sogno: il giro del mondo senza soldi e senza bagagli, di Matteo Pennacchi

Una straordinaria avventura, realmente vissuta dall’autore del libro. Si tratta del giro del mondo… senza soldi!

Matteo Pennacchi è riuscito ad ottenere vitto, alloggio e trasporto gratis, a bordo di camion, treni e navi.

Un’idea accarezzata da molti, ma messa in pratica da ben poche persone. Per questo, vale la pena leggere quest’opera.

 

Ciascuno dei tre libri citati riporta storie reali, vere, vissute da persone comuni che però hanno avuto il coraggio di prendere in mano la propria vita.

 

Divieto di portare Pc e tablet nel bagaglio a mano: cosa succederà?

Nel prossimo futuro, i dispositivi più grandi di uno smartphone rischieranno di dover essere imbarcati all’interno del bagaglio da stiva.

Il divieto di portare Pc e tablet nel bagaglio a mano, infatti, è già presente per i voli in partenza da alcuni Stati del Medio Oriente e alcune fonti rivelano che il Department of Homeland Security degli Stati Uniti starebbe valutando la possibilità di estendere tali nuove regolamentazioni anche ai voli in partenza dall’Europa.

Al momento, si tratta di un’ipotesi ma tale divieto precluderebbe ai viaggiatori italiani di volare verso gli Stati Uniti con un computer all’interno del bagaglio a mano.

USA e Regno Unito hanno già imposto le suddette restrizioni ad alcuni Paesi del Medio Oriente, per ragioni di sicurezza. Le proteste sembrano essere molteplici: le compagnie aeree hanno il timore di perdere clienti, in particolare chi viaggia per lavoro e desidera portare il proprio laptop con sé in cabina.

Le ragioni del divieto, tuttavia, appaiono legittime: le batterie al litio, presenti nei dispositivi elettronici, possono essere utilizzate come trigger durante attacchi terroristici in volo.

Sono in corso trattative tra il Department of Homeland Security degli Stati Uniti e le principali compagnie aeree, ma non sono state prese decisioni definitive.

Nel caso in cui il divieto venisse approvato anche per i Paesi dell’Unione Europea, potrebbe essere conveniente spedire i propri dispositivi attraverso servizi alternativi, più sicuri ed economici rispetto al bagaglio da stiva.

Ponte del 2 Giugno: 5 destinazioni italiane da visitare

Il 2017 regala agli italiani un long weekend, grazie alla festività del 2 giugno che cadrà nel giorno di venerdì.
L’occasione sarebbe ideale per visitare una città straniera, ma perché non apprezzare le bellezza italiane, dato anche il carattere nazionale della festa?
Ecco 5 suggerimenti da seguire per visitare il Bel Paese, da nord a sud, durante il ponte del 2 giugno: mostre, eventi, musei, parchi naturali, antichi borghi e località di mare.

#1 Da Nord a sud, tra le città della Ceramica italiana
Il long weekend dal 2 al 4 giugno 2017, ospiterà la terza edizione dell’evento “Buongiorno Ceramica!”. Ben 36 città, sparse lungo tutta la penisola, si vestiranno di colori vivaci ed odori caratteristici.
weekend 2 giugno
Le località coinvolte nel progetto saranno ben 36, con l’obiettivo di far conoscere e valorizzare i prodotti del Made in Italy. Da Ascoli Piceno a Sciacca, da Lodi a Faenza a Oristano: c’è solo l’imbarazzo della scelta.

#2 Escursione al Parco Nazionale del Circeo, Lazio

A meno di 100 km da Roma, si trova il Parco Nazionale del Circeo, sede della legenda della maga Circe. Il Parco ospita grotte, ville romane, boschi, laghi, dune costiere e sentieri per fare trekking nella natura.

2 giugno 2017 cosa fare

A pochi minuti di auto, è possibile visitare anche gli incantevoli Giardini di Ninfa. A Nemi, nell’area dei Castelli Romani, invece, sarà possibile partecipare alla Sagra delle Favole, con la tradizionale sfilata delle “Fragolare” vestite con antico costume tradizionale intente a vendere le fragole locali.

#3 Domenica 4 giugno: Musei gratis in tutta la Penisola
Grazie al programma #domenicaalmuseo, è possibile visitare le aree archeologiche e i musei italiani gratuitamente ogni prima domenica del mese. Domenica 4 giugno è la prima domenica del mese di giugno, pertanto sarà possibile godere della cultura del Paese senza spendere un solo euro!

#4 Antichi borghi in festa in Emilia Romagna
L’Emilia Romagna sarà sede di numerosi eventi durante il weekend del 2 giugno.
Longiano (Fc) ospiterà la 20a Sagra della ciliegia, con spettacoli, concerti e stand gastronomici. A Pennabilli(Rn), si terrà la ventesima edizione di “Artisti in Piazza”, Festival Internazionale dell’Arte in Strada, tra i più importanti d’Italia, con le esibizioni di 60 compagnie internazionali.
Brisighella offrirà tre giorni di rievocazione storica medievale, nella sua Rocca splendidamente conservata.

#5 Colori e sapori di Sicilia
Tre giorni sono sufficienti per una breve fuga in Sicilia, per scoprirne colori e sapori. Ad Acireale (Ct) si terrà il festival internazionale della granita siciliana.
Ad Agrigento, invece, sarà possibile visitare la bellissima valle dei Templi e, a Realmonte, la Miniera di Sale in cui i minatori hanno scavato una cattedrale sotterranea scolpita nel sale. Altro luogo interessante, il Castello di Sciacca, dove il proprietario ha soclpito, per oltre 50 anni, volti e figure grottesche su lastre di pietra.
Insomma, c’è solo l’imbarazzo della scelta!

Oggetti dimenticati in albergo: come riaverli subito

Quante volte capita di dimenticare qualcosa in albergo, dopo un soggiorno di lavoro o una bella settimana di vacanza? Di solito si tratta di qualcosa di importante, quell’oggetto di cui non si può fare proprio a meno.

Nel momento in cui si scopre di aver dimenticato qualcosa in albergo, di norma si procede immediatamente ad avvisare la reception, ma quali sono i tempi di attesa? Bisogna attendere che chi di dovere contatti uno spedizioniere, magari attenda l’arrivo di un bonifico da parte nostra per il pagamento della spedizione.

Oggi,  fortunatamente, ovviare a questi fastidi è possibile. Esistono, infatti, servizi di ritiro e consegna a domicilio che possono essere contattati nel momenti in cui ci si rende conto di aver dimenticato qualcosa in albergo.

Un corriere presente nella località in cui è sito l’albergo provvederà a ritirare l’oggetto, che verrà consegnato direttamente presso l’abitazione o l’ufficio del richiedente.

In questo modo, i tempi di attesa vengono ridotti considerevolmente: il corriere viene contattato subito dopo aver avvisato l’albergo, viene pagato in prima persona per la spedizione e procederà al ritiro immediato dell’oggetto presso l’hotel.

In pochissimo tempo, grazie ai servizi di corriere espresso, l’oggetto dimenticato sarà di nuovo nelle mani del suo legittimo proprietario, pronto per essere portato anche nel suo prossimo viaggio.

Anche con Passeggero Leggero puoi recuperare in tempi rapidissimi gli oggetti che hai dimenticato in albergo. Compilando il form di contatto all’interno del sito, infatti, verrai immediatamente ricontattato da un assistente che ti fornirà un preventivo immediato e le indicazioni sui tempi di consegna del tuo ordine.

Consigli per spedizioni e-commerce e marketplace

Il successo di un negozio online deriva dalla professionalità dei suoi gestori e tale professionalità è strettamente legata alla qualità del servizio di spedizione offerto al cliente.

Il servizio di spedizione, infatti, costituisce un elemento fondamentale per conquistare e fidelizzare i propri clienti. Qualora si verificassero disguidi o ritardi nella consegna del pacco, la reputazione dell’e-commerce subirebbe un rapido calo.

Un alto costo del servizio di spedizione, invece, tende a scoraggiare le persone dall’acquisto che, così, ripiegano su altri negozi online o fisici. Alcuni studi, infatti, hanno dimostrato che il 44% degli utenti abbandona l’acquisto a causa di costi apparsi improvvisamente al momento del pagamento.

Proprio per questo motivo, il gestore del negozio online deve garantire che il costo della spedizione abbia un impatto minimo sul costo totale di acquisto del prodotto. Per fare questo, è possibile utilizzare due diverse strategie:

  • offrire la spedizione gratuita, nel caso in cui sia possibile assorbire il costo di spedizione nel costo del prodotto, anche aumentando leggermente il prezzo di quest’ultimo;
  • offrire una tariffa forfettaria fissa, proporzionale ai prodotti venduti e gratuita se l’ammontare del costo del carrello supera una certa soglia di spesa.

 

Un altro fattore da considerare sono i tempi di consegna: è importante affidarsi a corrieri esperti e che offrano un’assicurazione facoltativa per il cliente.

L’acquirente, inoltre, vuole sentirsi tutelato: indicare quindi un numero di telefono che fornisca assistenza durante i giorni lavorativi.

Di seguito, due strategie aggiuntive per aumentare le vendite del negozio online:

  • utilizzare codici sconto per alimentare la voglia di acquisto degli utenti;
  • favorire la pubblicazione di recensioni da parte dei clienti, in modo da convincere nuove persone ad acquistare presso il proprio negozio.

 

Per spedire, scegli Passeggeroleggero.it ed avrai:

  • i migliori corrieri sul territorio nazionale
  • tariffe estremamente vantaggiose per spedire pacchi, valigie, strumenti musicali ed attrezzature sportive e professionali
  • servizio di ritiro a domicilio o presso l’ufficio della merce
  • consegne in 24/48 h dal ritiro (48/72 h per le isole)
  • spedizioni singole e multiple
  • spedizioni in contrassegno per acquisti online
  • servizio di assistenza dedicato via chat, social, mail o telefono
  • massima attenzione, professionalità e competenza per la cura del Cliente

Come spedire un computer fisso o portatile: i nostri consigli

Quando si ha la necessità di spedire un computer, è importante prendere degli accorgimenti per:

  1. proteggere l’oggetto da eventuali danni dovuti a urti o cadute;
  2. consentire di venire rintracciati, in caso di smarrimento dell’oggetto.

Per chi ha intenzione di imballare il computer in autonomia, è possibile utilizzare materiale di uso comune, facilmente reperibili e molto efficaci per la protezione dell’apparecchio.

 

Materiali ed attrezzi necessari per imballare e spedire un computer

1) Scatola di cartone
2) Pluriball
3) Scotch
4) Pezzi di cartone

 

Procedimento per imballare e spedire un computer

1) Rimuovere la batteria del computer dall’apposita scocca, in quanto essa dovrà viaggiare separata dal computer per ragioni di sicurezza;
2) Avvolgere il computer con il pluriball e fissarlo saldamente con lo scotch;
3) Avvolgere ulteriormente il computer con dei pezzi di cartone, fissandoli con dello scotch;
4) Effettuare lo stesso procedimento (pluriball + pezzi di cartone) per la batteria del computer;
5) Inserire il computer imballato e la batteria imballata all’interno della scatola di cartone;
6) Sigillare la scatola di cartone con lo scotch;
7) Riportare sulla scatola di cartone l’indirizzo del mittente e indirizzo del destinatario (e, se già se ne è in possesso, del codice di tracking);
8) Il tuo computer è perfettamente imballato!

 

L’ultimo step per spedire un computer

Una volta realizzato l’imballaggio del computer, è possibile contattare lo spedizioniere e concordare l’orario di ritiro del pacco a domicilio.

Un computer portatile ha un peso compreso tra 1 e 5 kg, i prezzi di spedizione sono estremamente abbordabili ed è anche possibile acquistare un’assicurazione che coprirà il valore del bene in caso di smarrimento (in caso di danno risponderà l’assicurazione vettoriale).

Imballare e spedire un computer è ora un gioco da ragazzi! Richiedi un preventivo immediato.

Come effettuare un trasloco con corriere espresso

Effettuare un trasloco può risultare estremamente impegnativo: in casa regna il caos e la fine del lavoro sembra non arrivare mai.

Cosa fare, allora, per rendere tale esperienza meno stressante? I passi sono essenzialmente tre:

  1. Organizzazione durante l’imballaggio;
  2. Pesare e contare le scatole da spedire;
  3. Affidarsi a uno spedizioniere efficiente.

 

#1 Organizzare il trasloco

Per organizzare al meglio i materiali del trasloco, è innanzi tutto necessaria organizzazione mentale.

Sarebbe opportuno, infatti, munirsi di tutti gli scatoloni vuoti necessari al trasloco prima di iniziare ad imballare e poi raggruppare gli oggetti simili all’interno della stessa scatola.

Gli oggetti fragili, ad esempio, andrebbero riposti nello stesso scatolone, scrivendo sul suo esterno che il contenuto va trattato con cura oppure utilizzando l’apposito nastro adesivo con l’indicazione “Fragile”.

Anche nel caso dello smontaggio di un mobile, è opportuno riporre tutti i pezzi nello stesso contenitore, senza mescolarli con altri oggetti, in modo da facilitare poi l’assemblaggio del mobile nella nuova casa.

Può risultare utile, inoltre, scrivere su ciascuna scatola la natura del contenuto, o addirittura acquistare scatole di colore o trama diversa.

 

#2 Pesare e contare gli scatoloni

Una volta terminato l’imballaggio di tutti gli oggetti, è opportuno contare e pesare i singoli scatoloni. Il costo del trasporto dalla vecchia alla nuova casa, infatti, dipenderà dal peso e dalle dimensioni degli oggetti.

Tali dati andranno poi comunicati allo spedizioniere, in modo tale da avere subito un preventivo del trasporto, senza brutte sorprese.

Come bisogna fare, dunque, per poter effettuare un trasloco con corriere senza pensieri?

 #3 Contattare lo spedizioniere

Il prossimo passo da compiere è quello di contattare lo spedizioniere e richiedere un preventivo per il trasporto degli oggetti imballati.

Passeggero Leggero ti consente di compilare il form di contatto ed essere ricontattato nell’arco di soli 15 minuti, ricevendo un preventivo accurato e veloce per il trasporto dei tuoi averi più cari.

Contattaci subito per avere assistenza immediata. Ti forniremo il miglior servizio possibile.

Scroll to top
1
Ciao! 👋
Come possiamo aiutarti?
Powered by